Continuiamo il nostro viaggio

L'HOTEL HOUSE: IL MONDO IN UN PALAZZO
L’idea è quella dell’esplorazione, in tre o quattro tempi, di un paesaggio umano, quello dell’Hotel House di Porto Recanati, che si presenta come un luogo simbolico, in chiave urbana, sociale e culturale, del melting pot all’italiana. L’Hotel House è soprattutto un crocevia, ricchissimo di spunti e di sorprese, di un’umanità che più varia non si può, la cui fama mediatica spesso schiacciata sui registri della sicurezza, della cronaca e dell’emergenza sociale, non rende giustizia del suo valore emblematico e della sua ricchezza di storie e di modelli spontanei di convivenza.

LUOGHI MATERIALI E IMMATERIALI: COME OSSERVARLI, CURARLI E RACCONTARLI
La finalità è quella di fornire gli elementi di consapevolezza per percepire la specificità dei propri contesti di vita, in quanto comunità sia di relazioni fra persone, che di interconnessione fra memoria e futuro, fra natura e cultura.

COME SI PERDE E SI RITROVA UN FIUME
Serie di laboratori rivolti ai bambini e alle bambine della scuola primaria G. Speranza di Grottammare, il cui scopo è avviare percorsi partecipativi alla scoperta del fiume Tesino, delle sue bellezze naturali e dei suoi luoghi da rivivere partendo dai suggerimenti dei cittadini più piccoli.

2012 ODISSEA NEGLI SPAZI SOCIALI: I LUOGHI VIVONO QUANDO LE PERSONE LI VIVONO
Luoghi/non luoghi come analizzarli? Come la percezione costruisce la realtà dei luoghi? Come e chi può valorizzare un luogo sul piano sociale (dal controllo repressione alla cura e accoglienza)? Come incide l'urbanistica sul piano delle relazioni? Quale ruolo può avere il volontariato, il cittadino, l’operatore nella riprogettazione di un luogo? Quali alleanze per il benessere di tutta la comunità? L’incontro si propone di affrontare queste domande e di discutere con i referenti delle associazioni di volontariato già in rete o di nuova connessione, esperienze e strumenti di osservazione e analisi di luoghi "di marginalità e conflitto"; di presentare strumenti ed esperienze di percezione dei luoghi; di presentare esperienze di organizzazione e di vita quotidiana di “luoghi di cura”.

CON I VOLONTARI NEI LUOGHI CHE (NON) VIVIAMO.
L'attività si propone di sensibilizzare gli studenti coinvolti e tutti i partners del progetto attraverso un'esperienza di esplorazione di luoghi residuali e/o abbandonati durante la quale i volontari forniscono strumenti e spunti per leggere gli aspetti materiali/naturali ed immateriali/psico-socio-culturali del luoghi stessi.

LO VAMOS A CAMBIAR!
Qui e nel mondo insieme per cambiare.
Theresia Bothe in concerto
28 Ottobre 2012 - Villa Picena Colli del Tronto (AP)

EVENTO FINALE: CANTIAMO E RACCONTIAMO IL PAESAGGIO.
Evento pubblico finale in cui i volontari - quelli già aderenti alla rete e quelli ad essa connessi nel corso della realizzazione del progetto - e gli studenti raccontano le esperienze, le percezioni, le emozioni, i luoghi, gli incontri e prospettano eventuali passi futuri. All'evento si aggiungerà il racconto verbale e musicale di Theresia Bothe, musicista e volontaria che mette la musica al servizio del cambiamento sociale nel mondo e ne fa un mezzo per dar voce a chi voce non ha.

 

 
Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile, 2013

saldatrici