Pratiche di orientamento, differenze di genere e cultura scientifica
un percorso di formazione per studentesse e studenti in azione


IIS "Fazzini-Mercantini" - Grottammare (AP)

Realizzato con il finanziamento della
Presidenza del Consiglio dei Ministri
- Dipartimento per le Pari Opportunità
e coordinato dal FORMEZ
  (www.istruzionepariopportunita.it)

Attivazione di un percorso di ricerca-azione in cui esperti esterni, operatori, docenti ed alunni
concretizzano e rendono “operativa” l’adozione di un’ottica di genere nel curricolo.
L'attenzione è posta sulle pratiche di orientamento, sulle differenze/asimmetrie che segnano le scelte formative
di studenti e studentesse, sulle relazioni con il sapere scientifico e sulle scelte di futuri ambiti professionali.

..Che la scienza sia neutra, è uno degli stereotipi che per lunghissimo tempo ha reso impraticabile all'interno di essa qualsiasi ragionamento sulle diversità maschili e femminili, destituendo d'importanza i dati sulle diversità di percorsi, aspettative e carriere. Ignorando il genere nella scienza, la cultura europea ha perduto parte del suo passato..

... che ci siano più donne nella scienza: perché meglio degli uomini riescono a notare il sessismo, così come le persone di colore sono più capaci di vedere il razzismo. La questione del femminismo nella scienza non riguarda solo le donne ma tutti, uomini e donne: perché pone il problema di come democratizzare la scienza, in senso di giustizia sociale...

... Nel corso di soli cinquant’anni il paesaggio in cui si dispiega la scienza è profondamente cambiato.[…] L’uniformità di una comunità scientifica sostanzialmente maschile si è frammentata e in molti campi sono comparse ricercatrici donne. Questa crescita non è solo numerica, ma comincia a coinvolgere alcune trasformazioni a livello delle istituzioni scientifiche, se non addirittura la fisionomia delle stesse discipline, con esiti futuri che non possiamo prevedere.
Il genere dunque conta e la tradizione del maschile come neutro-universale sembra oramai obsoleta: i generi nel paesaggio scientifico cominciano ad essere effettivamente due...


Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Marzo, 2009
 
Il percorso
Relazione introduttiva di Angela Mary Pazzi
Il progetto "Orientamento, genere e cultura scientifica"
Lezioni per riflettere
"Ricerca Qualitativa"
di Pina De Angelis
"La soggettività di genere "
di Patrizia Caporossi
"Narrazione e orientamento"
di Simone Giusti
"Ambienti di apprendimento on-line" di PierGiuseppe Rossi
 
Stereotipi e scienza
"Donne e scienza"
di Patrizia Caporossi
"La scienza e gli scienziati"
di Paola Rodari
"Storie di grandi scienziate"
di Simona Cerrato
"Lavori e pensiero educativo di cura" di Barbara Mapelli
 
Genere, storia, storie e lavoro
7 marzo - Femminile e maschile: storia e storie nel mondo del lavoro
I laboratori
Laboratori ricerca azione
Diari dei laboratori
 
Laboratori tecnologici
"2008: fuga dalla scienza" di Simone Giusti
"il Blog" di Anna Bittarelli 
"Formazione al CELFI"  
 
Caffe360 è un progetto della Provincia di Ascoli Piceno P.IVa 00148632598 ------------- disclaimer > privacy > note legali > credits >